E’ uscito “Scaccomatto. Cuochi si diventa”, il primo libro dello chef Mario Ferrara di Edizioni del Loggione a 9€.

«In cucina come nella vita, per crescere e per costruire il proprio cammino, bisogna prima di tutto fare esperienze, poi apprendere tecniche e conoscere prodotti, ma soprattutto imparare a rispettare se stessi e gli altri. Tutto questo, per trovare e scegliere alla fine la propria strada».

Parola di Mario Ferrara, chef di origini lucane che ha consegnato alle stampe il suo primo libro disponibile dal 15 novembre scorso.

Pagine che profumano di ricordi genuini e sinceri, un racconto semplice e schietto come è il suo autore che, vincendo il carattere schivo, ha deciso di condividere con il pubblico la storia della sua vita e degli incontri importanti, delle esperienze di studio e di lavoro nelle cucine di ristoranti prestigiosi fino all’apertura dello Scaccomatto, il locale avviato a Bologna trent’anni fa insieme al fratello Enzo e che è stato, da subito, una fucina di idee, di contaminazioni e di continue evoluzioni dell’arte culinaria di Mario Ferrara. Innovazione e gastronomia della Lucania si sono sposate alla tradizione di Bologna, una città che lo chef ha imparato ad amare, forse più degli stessi abitanti.

Schermata 2016-12-01 alle 10.44.10

Un libro che è molto più di un quaderno di cucina con ricette davvero ottime e perfettamente spiegate affinchè siano replicabili a casa propria. La narrazione è piacevole e, senza retorica, arriva dritta al cuore perché esprime emozioni, sensazioni e ricordi che ognuno di noi potrà ritrovare dentro di sé.  Per Ferrara, infatti, la cucina è linguaggio, fatto di una materia diversa dalle parole, ma altrettanto comunicativo. «Attraverso i suoi piatti – scrive – il cuoco comunica il suo pensiero: chi è, quali esperienze ha, da dove viene, come interpreta il cibo e la sua tradizione culturale».