Inaugura la nuova ARENA MILANO EST: venerdì 3 luglio battesimo con anniversario. Ore 21,30

Semaforo verde per il nuovo polo funzionale multiculturale che il Teatro Cinema Martinitt regala alla città. Sullo sfondo del Murale delle Arti, ultimo, immenso lavoro pittorico degli Orticanoodles, parte una stagione estiva all’insegna della cultura a tutto tondo. Si comincia venerdì 3 luglio con il cinema e un omaggio a Federico Fellini e Alberto Sordi nel centenario della nascita di entrambi: la proiezione della versione restaurata de “I Vitelloni”, apre la rassegna cinematografica a più temi curata da Franco Dassisti, giornalista, critico e conduttore de “La Rosa Purpurea” su Radio24. Alla serata parteciperà anche Francesca Fabbri Fellini, nipote del grande cineasta e tutrice del nome, dell’immagine e dell’opera dello zio Chicco, nonché custode della sua eredità culturale.

Sabato 4 luglio tocca poi al cabaret con i riflettori puntati su Max Giusti e il suo “Va tutto bene 2020”, riflessioni dolci e amare sul nostro quotidiano, anche ai tempi del Coronavirus.

La programmazione porterà sullo schermo titoli di ogni genere e sul palco esperti e protagonisti del mondo di celluloide, in un rincorrersi di serate a tema: Lunedì d’autore, Notte Italiana, Anteprima, Notte da Oscar, I Blockbuster, In Famiglia. Per l’inaugurazione del 3 luglio (ore 21.30), nella filosofia del Martinitt: guardare avanti, senza dimenticare, è stato selezionato il film “I Vitelloni”, in occasione del centenario della nascita di Federico Fellini e Alberto Sordi (rispettivamente gennaio e giugno 1920).

Sabato 4 luglio Max Giusti in “Va tutto bene 2020”Al cinema si alternerà da subito il cabaret, con una serie di spettacoli del genere stand-up (commedia di nicchia che privilegia l’artista, che si esibisce da solo, in piedi, in quello che più che un monologo appare come un dialogo con se stesso). A inaugurare il ciclo della stand-up comedy, sabato 4 luglio, niente meno che Max Giusti, che con il suo “Va tutto bene 2020” aggiorna le proprie riflessioni sul nostro quotidiano ai  tempi del Coronavirus.

I Vitelloni: film del 1953, in bianco e nero, edizione da poco restaurata da CSC-Cineteca Nazionale e Istituto Luce-Cinecittà, durata 104 minuti, ambientazione: un cittadina di mare che potrebbe essere Rimini. Riprese a Firenze, Viterbo, Ostia e Roma. Regia e sceneggiatura Federico Fellini (nato a Rimini il 20/1/1920). Protagonista Alberto Sordi (nato a Roma il 15/6/1920)

Curiosità: è una delle sole due pellicole che vedono collaborare Fellini e Sordi ed è stato selezionato tra i 100 film italiani da salvare (iniziativa interna alla Mostra del Cinema di Venezia)

Va tutto bene 2020 in pillole: One man show, durata circa 2 ore, spettacolo di Max Giusti e Giuliano Rinaldi, Produzione Ab Management

L’arena in sicurezza: 2500 metri quadrati a disposizione, 1 palco esterno da 110 metri quadrati

1 palco interno da 85 metri quadrati, 800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)

1 schermo esterno 14x6m, 1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia

6 toilette a uso esclusivo

Tutte le attività nella nuova Arena saranno svolte nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Il ritiro dei biglietti è consentito rigorosamente entro le ore 21, per evitare assembramenti.

TEATRO/CINEMA MARTINITT, via Pitteri 58, Milano, tel. 02.36580010   www.teatromartinitt.it.

Per informazioni e biglietteria attualmente servizio online ( info@teatromartinitt.it ) e telefonico, in attesa della riapertura al pubblico in sicurezza.